logo
TecnicoPC.net e un marchio Datacorp Technology Ltd.

Web, Mobile e Social Marketing

Pay Per Click (PPC) e Google AdWords Management

Creazione siti web, Internet e mobile app

Conversion Rate Optimization

Assistenza, manutezione e riparazione hardware e software.

Non esitate a contattarci

3451561619

contatti@tecnicopc.net

Via Primo Maggio 152, Luserna San Giovanni, TO, ITALIA

Lun - Ven 9.00 - 18.00h

3451561619

Luserna San Giovanni

Top

COME VELOCIZZARE IL PC

Creazione Siti Web, Ottimizzazione, Hardware e Software, Assistenza Informatica, Computer e Server, Riparazione, Tecnico Pc, Programmi, Mobile App.

COME VELOCIZZARE IL PC

Il tuo computer non è più veloce come un tempo? I tempi di risposta alle tue richieste si sono allungati e sono inoltre comparsi fruscii sospetti e ronzii? Prima di spendere centinaia, o magari migliaia, di euro nell’acquisto di un nuovo computer, puoi provare a eseguire le procedure descritte in questo articolo per ottimizzare il funzionamento del tuo sistema Windows o Mac.

Passaggi

Prima di Iniziare

  1. Immagine titolata Make Your Computer Run Faster Step 1
    1

    Esegui il backup completo del tuo computer. Molti di noi hanno la loro vita intera memorizzata sul proprio computer, tra cui, ad esempio, i ricordi dei propri cari, l’evoluzione completa dei propri gusti musicali, i progetti scolastici, i dati finanziari (dichiarazione dei redditi, informazioni sui conti bancari, gestione della contabilità famigliare, eccetera), i documenti lavorativi e molto altro ancora, in pratica tutto quello serve nell’arco della propria quotidianità. Per questo motivo, prima di apportare modifiche radicali al proprio computer, è sempre consigliabile eseguire un backup completo o almeno di tutti i file personali di vitale importanza.[1]

    • Acquista un disco rigido esterno che abbia una capienza superiore a quella del disco rigido del computer di cui vuoi eseguire il backup.[2] Collegando l’unità di memoria esterna a una porta USB del computer, il sistema operativo dovrebbe automaticamente proporti di usarla come supporto per il backup dei dati. Se hai bisogno di maggiori informazioni, puoi consultare questa guida.
    • Se temi che un disco rigido esterno possa danneggiarsi o andare perso, puoi eseguire il backup dei tuoi file più importanti utilizzando un servizio online. Registrati su un sito web che offre un servizio di backup dei dati (ad esempio Carbonite o SOS Online Backup). Puoi configurare il computer in modo che esegua il backup dei tuoi dati sul cloud con scadenze programmate oppure ogni qualvolta viene apportata una modifica ai dati.[3]
    • È inoltre possibile eseguire il backup su supporti ottici come CD o DVD. In questo caso però, è necessario conservarli in un luogo sicuro per evitare che si possano danneggiare o rompere.
  2. Immagine titolata Make Your Computer Run Faster Step 2
    2

    Riavvia il computer. Questo accorgimento può migliorare temporaneamente le prestazioni del tuo sistema svuotando la memoria RAM. A tal fine, spegni completamente il computer, attendi qualche secondo, quindi avvialo di nuovo.[4]

    • Prima di spegnere il computer, assicurati di aver salvato qualsiasi file o documento ancora aperto su cui stai lavorando!

1

Windows

  1. Immagine titolata Make Your Computer Run Faster Step 3
    1

    Il primo passo consiste nel verificare lo spazio libero disponibile sul disco rigido. Accedi alla finestra “Esplora risorse” o “Esplora file”, seleziona l’icona del disco rigido con il tasto destro del mouse, quindi scegli la voce “Proprietà” dal menu contestuale apparso. All’interno della nuova finestra apparsa dovresti notare un grafico a torta che mostra lo spazio occupato e quello ancora disponibile. Se la maggior parte del disco rigido è già occupata, hai la necessità di eliminare i programmi e i file non più necessari. Al contrario, se la quantità di spazio libero è ancora molto ampia, il problema potrebbe risiedere in qualche componente malfunzionante del sistema operativo.

    • Come regola generale, per fare sì che il computer funzioni in modo stabile e veloce, il disco rigido dovrebbe avere almeno il 15% di spazio libero ancora disponibile.
    • Se il tuo sistema ha bisogno di più spazio di archiviazione, valuta l’acquisto di un disco rigido a stato solido (SSD dall’inglese Solid State Drive) da affiancare a quello esistente o in sostituzione ad esso. Tali unità di memoria sono molto più veloci e sicure rispetto ai normali dischi rigidi.
  2. Immagine titolata Make Your Computer Run Faster Step 4
    2

    Disinstalla tutti i programmi in disuso. Per farlo, accedi al “Pannello di controllo”, quindi scegli l’icona “Installazione applicazioni” (o il link “Disinstalla un programma” in base alla versione di Windows in uso). Verrà visualizzato l’elenco di tutti i programmi installati sul computer. Alcune voci della lista ti appariranno immediatamente inutili o superflue, in questo caso potrai procedere alla loro rimozione in totale sicurezza. Altri programmi potrebbero non esserti familiari, dovrai quindi eseguire una ricerca online per comprenderne la natura e lo scopo.

    • Potrebbe esserti utile sapere con che frequenza utilizzi un determinato programma. Selezionando una delle intestazioni delle colonne dell’elenco con il tasto destro del mouse ti verrà data la possibilità di aggiungere alcune caratteristiche aggiuntive con cui ordinare la lista dei programmi installati. Aggiungi la colonna Ultimo utilizzo per scoprire quando è stata l’ultima volta che hai usato ognuno dei programmi presenti nel sistema. Grazie a questo accorgimento, potrai stabilire rapidamente quali software utilizzi spesso e quali non usi da anni.
    • Non dimenticare di svuotare il cestino di sistema.
  3. Immagine titolata Make Your Computer Run Faster Step 5
    3

    Evita che programmi non più necessari vengano eseguiti automaticamente all’avvio del computer. Per impostazione predefinita, alcuni programmi vengono avviati automaticamente dal sistema operativo appena accendi il computer, rimanendo quindi attivi in background in modo che possano essere caricati velocemente non appena ne richiedi l’utilizzo. Per visualizzare l’elenco di tali elementi, accedi al menu “Start”, esegui una ricerca usando la parola chiave “msconfig”, quindi accedi alla scheda “Avvio” della finestra apparsa. Deseleziona il pulsante di spunta relativo a tutti i programmi il cui avvio immediato non è necessario.

    • Per verificare quali programmi vengono eseguiti all’avvio del sistema, puoi anche controllare la barra delle applicazioni di Windows (assicurati di selezionare la voce “Mostra icone nascoste” in modo da visualizzare tutte le icone dei programmi attivi).
  4. Immagine titolata Make Your Computer Run Faster Step 6
    4

    Modifica la gestione del risparmio energetico del tuo computer desktop impostandola sull’opzione “Prestazioni elevate”. Accedi al “Pannello di controllo”, quindi scegli l’icona “Opzioni risparmio energia”; verranno visualizzate le opzioni relative alla gestione del risparmio di energia del sistema operativo. Normalmente, saranno disponibili le seguenti voci: “Bilanciato”, “Risparmio di energia” e “Prestazioni elevate”. Queste impostazioni controllano il consumo di energia del computer, consentendo di limitarne le prestazioni per ottimizzare la durata della batteria, di massimizzare la velocità, aumentando però il consumo di corrente, o di creare una soluzione bilanciata fra le due. Scegliere l’impostazione “Prestazioni elevate” potrebbe consentirti di aumentare la velocità e le prestazioni complessive del tuo computer.[5]

    • Questa configurazione è utile solo nel caso di un computer desktop; sui laptop causerebbe una riduzione della durata della batteria.
  5. Immagine titolata Make Your Computer Run Faster Step 7
    5

    Elimina tutte le voci del menu contestuale di Windows non più necessarie. Il menu contestuale viene visualizzato ogniqualvolta si seleziona un elemento con il tasto destro del mouse. Durante la procedura di installazione, alcuni programmi permettono che l’utente scelga autonomamente se inserirli all’interno di questo menu, in altri casi l’aggiunta viene invece eseguita automaticamente. Per gestire le voci presenti nel menu contestuale di Windows, premi la combinazione di tasti di scelta rapida Win+R, verrà visualizzata la finestra “Esegui”. All’interno del campo “Apri”, digita il comando regedit, quindi premi il pulsante “OK”.[6]. All’interno dell’editor del registro di sistema seleziona in sequenza le seguenti voci: “HKEY_CLASSES_ROOT”, *, “shellex” e “ContextMenuHandlers”. Elimina tutte le applicazioni che non vuoi includere nel menu contestuale di Windows dall’elenco apparso.

    • Procedi sempre con cautela quando modifichi il registro di sistema; cancellare la voce sbagliata potrebbe causare gravi malfunzionamenti del computer. Se hai dei dubbi in merito all’utilizzo dell’editor del registro di sistema, prova a eseguire una ricerca online per individuare un software gratuito che ti permetta di modificare le voci presenti nel menu contestuale di Windows.
  6. Immagine titolata Make Your Computer Run Faster Step 8
    6

    Installa un programma anti-virus, un anti-spyware e un anti-malware. Minore è il tempo che il tuo computer deve dedicare a virus, adware e spyware, maggiore è quello che può destinare all’esecuzione degli altri processi.[7]

    • Mantieni costantemente aggiornata l’installazione di Windows. Non solo l’esecuzione del sistema operativo risulterà più stabile e veloce, ma verranno anche eliminati alcuni dei virus più importanti (alcuni dei quali si diffondono anche attraverso il servizio Windows Update di Microsoft) non appena il relativo strumento di rimozione sarà disponibile.[8]
  7. Immagine titolata Make Your Computer Run Faster Step 9
    7

    Esegui lo strumento “Pulizia disco”. Questa funzionalità di Windows permette di liberare centinaia di MB grazie all’eliminazione di file temporanei, di file di sistema non più necessari e di quelli presenti nel cestino di Windows.[9] Per farlo, accedi alla finestra “Esplora risorse” o “Esplora file”, seleziona l’icona del disco rigido con il tasto destro del mouse, quindi scegli la voce “Proprietà” dal menu contestuale apparso. Premi il pulsante “Pulizia disco” posto nella scheda “Generale”, verrà visualizzata una nuova finestra chiedendoti di selezionare la tipologia di file da eliminare. Seleziona il pulsante di spunta relativo agli elementi da cancellare, quindi esegui la ripulitura.[10]

    • Molto probabilmente, vorrai conservare tutti i file di salvataggio dei videogiochi che utilizzi normalmente, così come tutti i file di configurazione (a meno che tu non preferisca sbarazzartene).
    • Se il tuo computer è dotato di più unità disco o di più partizioni, dovrai selezionare quella da analizzare e ripulire.[11]
  8. Immagine titolata Make Your Computer Run Faster Step 10
    8

    Esegui la deframmentazione del disco. Quando i dati memorizzati sulle unità disco sono frammentati, il sistema operativo deve, prima di svolgere qualsiasi altra funzione, individuare ogni frammento di file, che potrebbe essere dislocato ovunque nel disco rigido. Eseguire la deframmentazione significa riorganizzare i dati in modo che i relativi file risultino memorizzati sul disco in modo contiguo, al contempo liberando spazio di archiviazione e velocizzando l’accesso alle informazioni da parte del computer.[12] Per farlo, accedi alla finestra “Esplora risorse” o “Esplora file”, seleziona l’icona del disco rigido con il tasto destro del mouse, quindi scegli la voce “Proprietà” dal menu contestuale apparso. Seleziona la scheda “Strumenti”, quindi premi il pulsante “Ottimizza” o “Esegui Defrag…”.

    • Anche i dati presenti su unità esterne, come chiavette USB o dischi rigidi rimovibili, possono essere frammentati.[13]
  9. Immagine titolata Make Your Computer Run Faster Step 11
    9

    Disattiva gli effetti visivi. In Windows ci sono 20 effetti grafici che possono essere attivati o disattivati. Per massimizzare le prestazioni del sistema, disabilitali tutti. Accedi al “Pannello di controllo”, scegli la voce “Sistema”, quindi seleziona il link “Impostazioni di sistema avanzate”. Premi il pulsante “Impostazioni” relativo alla sezione “Prestazioni”, quindi seleziona il radio pulsante “Regola in modo da ottenere le prestazioni migliori”.[14]

    • Se non hai intenzione di sacrificare tutti gli effetti visivi di Windows per ottenere le massime prestazioni, prova a scegliere l’opzione “Scelta automatica impostazioni migliori”.[15]
  10. Immagine titolata Make Your Computer Run Faster Step 12
    10

    Installa più memoria RAM. Per verificare se il tuo computer necessita di un quantitativo maggiore di RAM, accedi al Task Manager di Windows (chiamato Gestione attività nelle versioni più moderne) premendo la combinazione di tasti ^ Ctrl+Alt+Canc. All’interno della scheda “Prestazioni” troverai la sezione “Memoria”; se il numero posto accanto alla voce “Disponibile” è minore del 25% dei MB/GB totali, dovrai molto probabilmente installare dell’altra memoria RAM.[16]

    • L’installazione di memoria aggiuntiva non rende necessariamente il computer più veloce. Aumentare la quantità di RAM può essere utile nel caso in cui il tuo sistema sia lento nel passare dalla visualizzazione di una finestra di un programma a un’altra o per velocizzare la navigazione nel web, se normalmente sei abituato a utilizzare molte schede del browser internet contemporaneamente.[17]
    • Per installare dei moduli di RAM aggiuntivi, puoi decidere di rivolgerti a un professionista esperto o scegliere di procedere da solo. Nel secondo caso, assicurati semplicemente di esserti documentato a sufficienza prima di iniziare.
  11. Immagine titolata Make Your Computer Run Faster Step 13
    11

    Elimina i Gadget che non utilizzi. Per farlo, seleziona un punto vuoto del desktop con il tasto destro del mouse, quindi scegli l’opzione “Gadget”. Seleziona con il tasto destro del mouse il gadget che desideri eliminare, quindi scegli la voce “Disinstalla”.[18]
  12. 12

    Elimina i file temporanei dal computer. Durante il normale avvio del computer, l’installazione e l’utilizzo dei diversi programmi vengono generati una grande quantità di file temporanei. Questi elementi occupano una considerevole quantità di spazio sul disco rigido, cosa che può causare un rallentamento nell’esecuzione delle normali operazioni da parte del sistema operativo. Ogni volta che il tuo computer appare più lento, dovresti procedere alla rimozione dei suddetti file. Premi la combinazione di tasti di scelta rapida Win+R, quindi digita il comando “%temp%” (senza virgolette) all’interno del campo “Apri” della finestra apparsa. Cancella in modo permanente (utilizzando la combinazione di tasti Shift+Canc) tutti i file presenti nella cartella visualizzata. I file di sistema che non possono essere cancellati perché vincolati da Windows devono essere ignorati.
  13. 13

    Valuta di aggiornare i componenti hardware presenti nel computer. La causa della lentezza del sistema potrebbe risiedere in un hardware ormai datato, non più all’altezza di eseguire i software moderni. Il tuo computer è stato progettato per eseguire correttamente le versioni dei sistemi operativi e dei programmi presenti nel momento in cui è stato immesso sul mercato. Le nuove versioni dei sistemi operativi e dei programmi potrebbero essere comunque supportate dall’hardware del tuo sistema, ma a discapito di una notevole riduzione delle prestazioni generali. Il motivo per cui il tuo computer risulta essere lento o si blocca è proprio perché non riesce a far fronte alle gravose richieste di risorse hardware che normalmente accompagnano le versioni moderne dei sistemi operativi e dei software più diffusi. Per aumentare le prestazioni globali del tuo sistema, prova a sostituire le componenti hardware attuali con le versioni più aggiornate.

2

Mac

  1. Immagine titolata 716148 12
    1

    Controlla la quantità di spazio libero presente sul disco rigido. Per farlo, accedi al menu “Apple” (caratterizzato dalla famosa icona della Apple posta nell’angolo superiore sinistro dello schermo), quindi scegli l’opzione “Informazioni su questo Mac”; infine, scegli la scheda “Archivio”. Verrà visualizzato un grafico relativo all’utilizzo del disco rigido (dettagliato in base alla tipologia di dati: video, musica, immagini, applicazioni, eccetera), che mostra la quantità di spazio libero ancora disponibile.[19]

    • Imparare a capire quale tipologia di file occupa più spazio sul disco ti darà modo di orientare correttamente la tua attenzione su ciò che deve essere eliminato (cancellando definitivamente i dati o spostandoli su un disco esterno). Se ti accorgi che i tuoi brani musicali preferiti stanno occupando gran parte del disco rigido di sistema, puoi risolvere il problema molto velocemente: spostando semplicemente la libreria di iTunes su un’unità di memoria esterna.
    • Cerca sempre di avere almeno il 15% di spazio libero su disco, in modo che il computer possa svolgere in autonomia le normali procedure di manutenzione.[20]
    • Se ti sembra che lo spazio su disco non sia sufficiente, puoi valutare l’acquisto e l’installazione di un’unità disco a stato solido (SSD). Generalmente, tali unità sono molto più robuste e veloci rispetto ai normali dischi rigidi, quindi il tuo computer risulterà subito come nuovo.[21]
  2. Immagine titolata 716148 13
    2

    Utilizza lo strumento “Monitoraggio Attività” per individuare le applicazioni che utilizzano la maggior parte della memoria RAM. Per farlo, accedi alla cartella “Libreria”, seleziona la voce “Applicazioni” e infine scegli la directory “Utility”. Avvia lo strumento “Monitoraggio Attività” selezionando la relativa icona presente nell’elenco apparso. Seleziona l’intestazione della colonna % CPU per scoprire quali programmi stanno utilizzano la maggior parte della capacità di calcolo del processore. Eseguire qualsiasi applicazione che utilizzi più del 50% della CPU potrebbe rallentare l’intero sistema.[22]

    • Se hai rilevato che una specifica applicazione sta monopolizzando l’utilizzo della CPU (dall’inglese Central Processing Unit), puoi velocizzare l’intero sistema semplicemente disinstallandola e cercando un’alternativa più performante oppure chiudendo tutte i programmi non necessari quando hai l’esigenza di utilizzare quello in oggetto.
    • In molti casi Safari è il programma che utilizza la maggior percentuale di CPU. Valuta l’opportunità di usare un browser internet differente, come Firefox o Chrome.[23]
  3. Immagine titolata 716148 14
    3

    Disinstalla i programmi non necessari. Puoi farlo manualmente, trascinando le relative icone all’interno del cestino di sistema, oppure scaricando un programma apposito che ti aiuti a eliminarli.[24] iMovie, Garage Band e iPhoto sono programmi che occupano molto spazio, inutilizzati dalla maggior parte degli utenti, rappresentando quindi un ottimo punto da cui partire.

    • Se hai dei dubbi, non disinstallare alcuna applicazione o programma di cui non conosci la natura o lo scopo, potrebbe trattarsi di un elemento critico per il normale funzionamento del sistema o di un’altra applicazione.
  4. Immagine titolata 716148 15
    4

    Cancella, comprimi o sposta i file di grandi dimensioni che non sono più necessari. Puoi individuarli tramite una semplice ricerca. Accedi alla finestra di Finder, quindi premi la combinazione di tasti Command+F per eseguire la tua ricerca. Premi il pulsante “Tipo” e scegli la voce “Altro”. Scorri l’elenco apparso verso il basso, seleziona la voce “Dimensione file” per includerla fra i criteri di ricerca, quindi premi il pulsante “OK”. A questo punto puoi eseguire una ricerca dei file di grandi dimensioni. Prova a selezionare il filtro “è maggiore di” e una dimensione pari a “200 MB”. Scegli se cancellare, comprimere o spostare gli elementi apparsi nell’elenco dei risultati della ricerca su un’unità di memoria esterna.

    • Per comprimere un file o una cartella, selezionalo tenendo premuto il tasto ^ Ctrl, quindi scegli la voce “Comprimi” dal menu contestuale apparso. Per decomprimere l’archivio compresso appena creato, selezionalo semplicemente con un doppio click del mouse.
    • Accedi alla cartella “Download”. Assicurati di utilizzare la modalità di visualizzazione a elenco, quindi clicca l’intestazione della colonna “Dimensione”; in questo modo i file più grandi verranno riportati nella parte superiore della lista. Elimina tutti gli elementi non più necessari.[25]
    • Normalmente, i file video relativi ai film sono quelli che hanno le dimensioni maggiori, comprese fra 1-2 GB. Valuta di eliminare tutti i file dei film che hai già visto o che non hai intenzione di vedere.[26]
    • Ricorda di svuotare il cestino. Dopo aver cancellato delle immagini da iPhoto o Aperture, dovrai svuotare il cestino relativo a tali programmi. In caso contrario, i file eliminati saranno ancora presenti sul disco rigido.[27]
  5. Immagine titolata 716148 16
    5

    Evita che programmi non necessari vengano eseguiti all’avvio del Mac. Maggiore è il numero di programmi che vengono eseguiti all’avvio del computer, più lenta è l’esecuzione delle normali attività. Accedi al menu “Apple”, quindi scegli la voce “Preferenze di sistema”. Seleziona l’icona “Account” o “Utenti e gruppi”, quindi accedi alla scheda “Elementi login”. Seleziona qualsiasi elemento dell’elenco non più necessario, quindi premi il pulsante “-” per eliminarlo.

    • Cancellare le icone inutili presenti sul desktop velocizza il processo di avvio, dato che il sistema dovrà caricarle ogni volta che il computer viene acceso. Sposta i file presenti sul desktop all’interno di cartelle o elimina le icone non necessarie. Inoltre, cerca di non salvare i file scaricati dal web direttamente sul desktop.[28]
  6. Immagine titolata 716148 17
    6

    Ripara i permessi di accesso ai file. Per farlo, accedi alla cartella “Applicazioni”, scegli la voce “Utility”, quindi seleziona l’icona “Utility disco”. A questo punto seleziona il disco rigido di avvio, accedi alla scheda “S.O.S.” e scegli l’opzione “Ripara permessi del disco”. Eseguendo questa procedura, il computer controllerà le impostazioni di accesso ai file presenti sul disco rigido per essere certo che tali elementi siano accessibili unicamente dalle applicazioni e dagli utenti autorizzati a farlo.[29] Dopo aver eseguito la procedura diagnostica “Ripara permessi del disco”, riavvia sempre il tuo Mac.

    • Se le impostazioni di accesso ai file presenti sul disco rigido non sono corrette, potresti riscontrare dei problemi nell’esecuzione di alcune delle normali operazioni, tra cui ad esempio stampare, eseguire il login o avviare i programmi.[30]
    • È consigliabile eseguire tale operazione su base regolare (ad esempio ogni 2-3 mesi) al fine di rilevare e correggere qualsiasi possibile problema prima che possa interferire con il normale utilizzo del computer.[31]
  7. Immagine titolata 716148 18
    7

    Elimina i widget non necessari. Anche se non hai attivato la Dashboard del tuo Mac, i widget possono comunque consumare la RAM rimanendo attivi in background mentre cerchi di svolgere altre operazioni.

    • Se stai utilizzando OS X 10.4.2 o una versione successiva, puoi usare il “Widget Manager”. Accedi alla Dashboard, quindi apri la Widget Bar premendo il pulsante “+” posto nell’angolo. Seleziona la voce “Gestisci Widget”, quindi deseleziona o disabilita quelli indesiderati; in alternativa, nel caso di widget di terze parti, puoi eliminarli completamente premendo il relativo pulsante rosso circolare con il simbolo “-” nel centro. Al termine, premi il pulsante “OK” per confermare.
  8. Immagine titolata 716148 19
    8

    Elimina le lingue che non utilizzi. Se fai uso del sistema operativo Mac OS X, scarica il programma gratuito chiamato “Monolingual”. Usando OS X, molto dello spazio presente sul disco rigido viene utilizzato come memoria virtuale. Gran parte di questa memoria virtuale viene impiegata per la gestione delle lingue disponibili. Il programma “Monolingual” permette di rimuovere le lingue inutilizzate, consentendo di liberare spazio su disco.

    • Indipendentemente dalla lingua in uso, di norma, è importante non eliminare mai i file relativi alla lingua inglese. Farlo potrebbe causare un malfunzionamento del sistema operativo OS X.[32]
  9. Immagine titolata 716148 20
    9

    Installa dell’altra memoria RAM. Questo accorgimento potrebbe essere particolarmente utile se il computer presenta rallentamenti durante l’avvio delle applicazioni o il passaggio da un programma all’altro.[33] Per scoprire se il tuo Mac necessità di un quantitativo maggiore di RAM, apri la finestra “Monitoraggio Attività” (per farlo, accedi alla cartella “Libreria”, scegli la voce “Applicazioni”, infine seleziona la voce “Utility”), quindi seleziona la scheda “Memoria” o “Memoria sistema”. Osserva i colori del grafico a torta relativo all’utilizzo della memoria RAM del tuo Mac. Se il verde e il blu sono predominanti, significa che tutto funziona correttamente e la quantità di memoria installata è adeguata. Nel caso siano predominanti il rosso e il giallo, dovresti valutare l’ipotesi di installare un quantitativo maggiore di RAM.[34]

    • Per scoprire qual è il modello di RAM attualmente installato sul tuo Mac, accedi al menu “Apple”, seleziona la voce “Informazioni su questo Mac”, quindi premi il pulsante “Più informazioni”. All’interno della sezione “Hardware”, scegli la voce “Memoria”; in questa sezione sono riportati il tipo e la quantità di memoria RAM installata sul computer.[35]
    • Se vuoi installare la nuova RAM da solo, esegui una ricerca all’interno della sezione “Supporto” del sito della Apple utilizzando la parola chiave “RAM” e il modello del tuo Mac. Ti verranno fornite le istruzioni dettagliate su come installare i nuovi moduli di RAM sul tuo computer.[36]

Consigli

  • Eseguire un’installazione “pulita” (cioè eseguita formattando completamente il disco rigido) del sistema operativo è il modo migliore per ottimizzare un computer che usa Windows, ma al contempo ne cancella tutti dati memorizzati.
  • Come regola generale, è meglio non modificare o cancellare elementi di cui non si conosce la natura o lo scopo. Leggi le numerose guide presenti nel web per comprendere pienamente i passi necessari a ottimizzare il tuo computer prima di metterli in pratica.
  • Prima di procedere alla disinstallazione dei programmi presenti nel sistema o di modificare la configurazione del computer, è sempre meglio creare un punto di ripristino. In questo modo, nel caso in cui qualcosa non dovesse funzionare correttamente, potrai ripristinare la condizione iniziale.

Avvertenze

  • Quando ottimizzi i sistemi Windows, non cancellare mai i file contenuti nella cartella “system32”; si tratta di elementi critici per la stabilità del sistema operativo senza i quali non sarai più in grado di utilizzare il computer.